A Senise un triathlon olimpico da folli!
in triathlon  del 22 novembre 2017
di An.Min.
Venti Freedogs impegnati domenica scorsa in un triathlon olimpico a Senise (Pz) presso la diga di Monte Cotrugno
foto A Senise un triathlon olimpico da folli!

#freedogs #freetri
 

Caldo, molto caldo, 38 gradi: gli esperti consigliano di non uscire nelle ore più calde, bere molta acqua e mangiare molta frutta. Le alternative sono andare a mare o rimanere a casa con l’aria condizionata, ma c’è anche una terza opzione (che non si consiglia a quasi nessuno): fare un bel triathlon olimpico a Senise (Pz) presso la diga di Monte Cotrugno.

Può sembrare folle già solo pensare di fare 1,5 km di nuoto in un lago (e fin qui tutto bene), poi 40 km su per i monti dauni (e già qui si fa dura) e poi correre per 10 km sotto il sole delle 12 sul lungo lago in una vallata in piena bolla di calore. Eppure domenica c’erano ben 250 “folli” radunati tutti insieme nello stesso posto provenienti da Puglia, Basilicata e Campania e ben 20 vestivano il body dell’Atletica Castellana.

Si potrebbe pensare che per certa gente la camicia di forza sia un abbigliamento più adatto, ma i triathleti sono così, gente strana, eccitati dalle sfide. Più le condizioni sono proibitive, più l’adrenalina sale. Magari durante la gara ad un po’ di santi fischieranno le orecchie, ma a gara conclusa la soddisfazione sarà sempre superiore alla fatica fatta.

Quella di domenica 25 giugno è stata la prima edizione di una gara molto bella come ambientazione, in un contesto naturalistico di valore e con i cittadini del piccolo centro lucano molto coinvolti nella manifestazione ad incitare gli atleti al passaggio, condividendo con loro parte del caldo torrido. Ottime le prestazioni degli atleti Freedogs, in una gara dove già tagliare il traguardo è stata una vittoria per tutti. I Freedogs tornano a casa con il terzo posto assoluto femminile di Melinda Pugliese, che dopo le fatiche del mondiale 70.3, torna a competere su distanze più brevi, il quindicesimo posto assoluto e terzo di categoria di Fabio D’Aprile ed altri podi di categoria per Giuliani e Pascalicchio, rispettivamente primo e terzo. A seguire per tutti un bel bagno nelle fresche acque della diga, unico rimedio per abbassare la temperatura corporea e favori il recupero degli atleti stremati.

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Sponsor
Via Roma, 59 - 70013 Castellana Grotte (Ba) - C.F. 93027540728 - P.Iva 06696120721
solcom logo