Triweek, Freedogs presenti in nove
in triathlon  del 16 giugno 2019
di Melinda Pugliese
L’incantevole porto turistico di Cala Ponte si è prestato nuovamente ad essere la location del Triweek circa 350 coraggiosi atleti hanno sfidato le acque fredde di Polignano a Mare.
foto Triweek, Freedogs presenti in nove

La ben collaudata manifestazione “Triweek”, organizzata dal Team Otrè, quest’anno è giunta alla quinta edizione. Sabato 18 maggio si sono svolte le gare di nuoto in acque libere con le distanze di 1,5 km, 2,7 km e 5 km e domenica ha preso il via la gara rank di triathlon, distanza olimpica.
L’incantevole porto turistico di Cala Ponte si è prestato ad essere la zona cambio per le tre discipline del triathlon, dove circa 350 coraggiosi atleti hanno sfidato le acque fredde di Polignano a Mare.

La muta era vivamente consigliata, ma il temerario Antonio Zupo della squadra Freedogs, ha nuotato solo con il body suscitando l’ammirazione e lo scetticismo dei suoi compagni di squadra. Nove gli atleti del team Freedogs che vi hanno partecipato ma solo otto sono rientrati nella classifica finale, poiché Giuseppe Carella, forando al secondo giro di bici lungo la litoranea, era automaticamente fuori dai giochi ma con determinazione ha voluto concludere comunque la gara.

La frazione di nuoto con partenza e arrivo sempre nel porto turistico, ha creato difficoltà a numerosi atleti oltre per una temperatura di 16°C anche per un leggero mare mosso, come ci raccontano Luigi L’Abbate (il quale durante la fase di corsa è stato colto da crampi) ed Eugenio Scagliusi. Molto soddisfatti della propria gara, Paolo Zazzera (reduce solo da qualche domenica della gara di triathlon distanza media a Marina di Pisticci) e Giovanni Piccardi che in particolar modo ha dato il suo massimo nella frazione di corsa recuperando diverse posizioni. Giovanni Lanzillotta ha saputo ben gestire la gara concludendo la sua gara con un tempo totale del tutto rispettoso. Gianluca Intorcia ha particolarmente sofferto la frazione nuoto, perdendo la linea retta che lo ha costretto a nuotare oltre i 1.500 m previsti dalla gara. La tenacia e la voglia di disputare una buona gara, hanno premiato l’atleta gialloflou Antonio Martina, l’unico dei Freedogs a conquistare il podio con una medaglia di bronzo.

Una gara ben organizzata e i percorsi ben presidiati a salvaguardia della sicurezza di tutti gli atleti, una bella manifestazione che merita sicuramente di essere annoverata tra le gare più belle a livello nazionale.

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Sponsor
Via Roma, 59 - 70013 Castellana Grotte (Ba) - C.F. 93027540728 - P.Iva 06696120721
solcom logo