E poi c'è da correre: solo allora si fanno i conti!
in racconti di corsa  del 01 febbraio 2023
di Gianvito Ottomano
Il 28 e 29 giugno presso Foce Varano (Fg) si sono svolte due importanti gare nel panorama del Triathlon Italiano, e non solo!  Non poteva mancare la partecipazione dei nostri triathleti: una vera e propria migrazione. Freedogs presenti anche a Putignano.
foto E poi c'è da correre: solo allora si fanno i conti!

Il 28 e 29 giugno presso Foce Varano (Fg) si sono svolte due importanti gare nel panorama del Triathlon Italiano, e non solo!  Non poteva mancare la partecipazione dei nostri triathleti, divenuti una splendida realtà nel panorama regionale. E’ stata una vera migrazione di Free Dogs, con ben 21 atleti impegnati nelle diverse gare per un week-end che si prospettava caldo, sotto ogni punto di vista. Il sabato, i nostri , Domenico Ottomano, Gaetano Proietto, Giuseppe Carella, Giuseppe Recchia e il debuttante Ivano Antonacci, con  Jonni Montanaro e  Marcello Roncone di O3 hanno dato battaglia sui 750 metri di nuoto, 20 Km di bici e 5 km di corsa. Questa distanza denominata “sprint”, non concede incertezze e richiede sin dalle prime fasi uno sforzo notevole per mantenere sempre la scia dei migliori. Lo sanno bene gli atleti più esperti che lottano per le prime posizioni sin dalle prime bracciate, perché la posizione di uscita dall’acqua è fondamentale per fare una buona prestazione anche in bici. E poi c’è da correre! E qui si fanno i conti finali! Gli ultimi 5 km da percorre al massimo...Poi vinca il migliore. Questa volta tra i migliori c’è stato Marcello Roncone che si è piazzato al terzo posto della classifica generale, confermandosi tra i migliori triathleti pugliesi nelle gare veloci. Ottimi anche i piazzamenti degli altri ragazzi dei Freedogs al loro primo anno, che gara dopo gara stanno affilando le armi e scalando le classifiche. La domenica era il giorno del 113k, altrimenti detto triathlon medio o “mezzo Ironman”, in poche parole c’erano da percorrere 1,9 Km di nuoto, 90 Km in bici e 21 Km di corsa. Se a questo aggiungiamo che il percorso di bici prevedeva oltre 1400 mt di dislivello positivo e che c’erano 35 °C  il quadro è ben delineato. I Free Dogs avevano organizzato 5 staffette, in cui 3 atleti si alternavano ognuno in una frazione, cercando di dare il massimo per il team. Alla staffetta hanno partecipato anche non” triathleti”,  ma specialisti delle singole discipline, che hanno voluto respirare l’aria di una competizione diversa ed unica. Una citazione particolare la merita il “coach” della nostra squadra Fabio D’Aprile, che ha partecipato alla competizione come atleta individuale per completare l’intera prova, ambendo anche quest’anno a diventare un “113k finisher”. Quando si parte per una gara così lunga, il primo obiettivo è concluderla, se poi come nel caso di Fabio ti trovi a fare una grande prestazione e vincere il titolo di campione regionale di categoria, allora la soddisfazione è doppia. E’ difficile raccontare quanto possa essere dura una gara del genere, in cui le forze vanno dosate in tutte le frazioni, perché i conti si fanno alla fine  quando arriva la crisi.  Non importa quanti km si siano fatti in allenamento, perché la crisi arriva sempre, ed a quel punto, contano solo testa e cuore; ma questo tutti gli atleti che praticano gare di resistenza lo sanno. La giornata è stata completata anche dal successo per la staffetta delle IronLady  dei Free Dogs Clemi Cisternino, Sandra Lippolis e Francesca Recchia che sono state il primo team tutto femminile a raggiungere il traguardo, dimostrando una grande tenacia.

Le cronache di questa prima parte di stagione di gare di triathlon hanno portato alla ribalta pugliese gli atleti  di Castellana, che da promessa sono ormai realtà. I Freedogs capitanati dal loro  coach-atleta  stanno creando un bel gruppo di atleti e di amici, contribuendo positivamente al contagio per questa splendida malattia chiamata triathlon.   

 

Domenica scorsa una decina di atleti FD ha preso parte ad una delle  gare Putignanesi dedicata alle lunghe distanze. I nostri specialisti sulla distanza, non si sono lasciati intimorire dalla location decentrata e priva di pubblico, ma,  con la loro partecipazione, hanno voluto dare lustro al lavoro organizzativo degli amici putignanesi, e condividere anche con loro, la comune passione. Ben quattro le gare all'interno della stessa manifestazione: la ultramaratona di 50 km, la maratona, la mezza maratona e la staffetta; c'è ne per tutti i gusti!! Il percorso decisamente spigoloso di 5250 mt. da ripetere più volte, unito ad una temperatura di 30 gradi ed una carenza di bottigliette d'acqua, hanno fatto una decisa  selezione. Ma poco importa  ai nostri amici “mangiakilometri”: Del resto, chi partecipa ad una gara che si chiama Stranamarathon, è consapevole che qualcosa di insolito  potrà pur capitargli!

GO 

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Sponsor
Via Roma, 59 - 70013 Castellana Grotte (Ba) - C.F. 93027540728 - P.Iva 06696120721
solcom logo