Pista, al Campionato Regionale "cuore in gola" per i Freekids
in racconti di corsa  del 01 febbraio 2023
di An.Min.
Nel racconto di corsa firmato dal tecnico Sebastiano Di Masi, l'impegno e i risultati dei Freekids nel Campionato Regionale di domenica scorsa a Locorotondo.
foto Pista, al Campionato Regionale

Domenica 14 aprile, sulla pista di atletica di Locorotondo, si è svolto il tanto atteso Campionato regionale delle categorie ragazzi/e e cadetti/e. Nell’ambito della manifestazione, sono state organizzate gare di carattere promozionale per le categorie esordienti (dai 6 agli 11 anni), sulla distanza di 400 m per i più piccoli, 600 m per i ragazzi di 8-9 anni e 800 m per i più grandi (10-11 anni).
 

Per i Freedogs, tra le fila degli esordienti C (6-7 anni) ottima gara per Angelo Secondo e Vito Pellegrino, arrivati al traguardo rispettivamente 2° e 3°, poco più distaccato è arrivato Gianvito Romanazzi. Nella distanza dei 600m una gara davvero arrembante dei piccoli Freekids: distinti in due batterie differenti, Giovanni Di Paolo e Lawrence Bruno arrivano entrambi secondi, dimostrando una tenacia non indifferente nel lungo sprint finale. A chiudere le serie degli esordienti A (10-11 anni), Giovanni Lanzilotta e Giuseppe Pagliarulo, ai quali è toccato compiere due giri dell’anello rosso, per complessivi 800m di gara. Sicuramente, una bellissima esperienza per questi piccoli atleti, i quali hanno potuto saggiare l’atmosfera della pista, come i più grandi ed affermati campioni di atletica, ottenendo anche risultati lunsinghieri.
 

Terminate le gare promozionali, è toccato ai più grandi disputare il tanto atteso Campionato Regionale. Tanti gli atleti arrivati a Locorotondo. Grottaglie, Acquaviva, Molfetta, Modugno, Bari e Lecce, solo per citare alcune delle società presenti. La formula di gara non è delle più semplici: in un determinato tempo (10 minuti per ragazzi/e, 15’ cadette e 20’ per i cadetti), vince chi percorre più distanza: 10, 15 o 20 minuti di gara con il “cuore in gola”.
 

Parte la categoria delle ragazze, che si son dovute cimentare in 10 minuti di gara. Sulla linea di partenza Caterina Cappelli (2007) e Martina Insalata (2006), entrambe con l’obiettivo di far bene e raccogliere i frutti di mesi di allenamento. Da subito caparbia, Caterina, imposta un ritmo importante: completerà, nei 10 minuti di gara, 2174 metri (ritmo finale 4’36”/km), conquistando un buon ottavo posto. Poco più distante, al termine di una gara condotta con ritmo costante, Martina ha percorso 1900 metri, piazzandosi al 12° posto nella classifica regionale. Segue la categoria ragazzi, con Massimo De Cataldo: anche per lui 10 minuti di sofferenza. La gara che non ti aspetti da un ragazzino di soli 12 anni: partenza con un ritmo giusto, lasciando andar avanti chi parte troppo forte, buona conduzione di gara fino agli 8 minuti e, nel finale, lunga rincorsa di 2 minuti per andare a conquistare posizioni (arriverà 8°) e il suo primato, con 2150 metri percorsi.
 

A chiudere la giornata di sport, le categorie cadetti e cadette, che hanno disputato una gara di 20 (uomini) e 15 minuti (donne). Anche tra i cadetti si scorge una canotta Freedogs. A indossarla, con orgoglio, è Walter Stevano, classe 2004, al suo primo anno di atletica. Entusiasmo, adrenalina e, sicuramente, l’emozione dell’esordio su pista, non hanno contribuito a una corretta gestione del ritmo di gara. Nonostante tutto, Stevano non si è lasciato abbattere dalle difficoltà: partenza troppo forte, conseguente calo a metà gara e recupero nel finale a denti stretti: 3800 metri in 20 minuti. Comunque, ottavo posto per lui.
 

Merita un discorso a parte Alessandra Farella, cadetta putignanese classe 2004, ormai al suo terzo anno con i Freedogs. Alessandra, che durante la settimana si divide tra scuola (con ottimi risultati), pallavolo e atletica, anno dopo anno, è diventata punto di riferimento per le ragazze più piccole, a dimostrazione che l’esempio è l’unico modo per educare, nello sport come in altre circostanze. All’edizione 2018 del campionato regionale, al termine dei 15 minuti, la distanza percorsa fu di circa 2850 metri; toccava, quest’anno, migliorare il primato. Dai primi secondi di gara, Alessandra imposta il suo passo, disinteressandosi delle coetanee che le partono davanti. Minuto dopo minuto, il suo ritmo resta costante, ma sono le altre cadette a cedere pian piano. Negli ultimi minuti, quando si decide la gara, Alessandra è più fresca dell’atleta che ha da poco affiancato, fino a darle, nell’ultimo giro di pista (400 m), circa 150 metri di distacco. Chiude il suo Campionato regionale al sesto posto assoluto e, soprattutto, con una distanza percorsa di ben 3170 metri.

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Sponsor
Via Roma, 59 - 70013 Castellana Grotte (Ba) - C.F. 93027540728 - P.Iva 06696120721
solcom logo