Triathlon, 6 Freedogs oltre il caldo dei regionali sprint
in triathlon  del 23 agosto 2019
di Melinda Pugliese
A Trani circa 300 triatleti impegnati nella gara sprint che assegnava il titolo di campione regionale. A nuoto, in bici e di corsa oltre il caldo asfissiante.
foto Triathlon, 6 Freedogs oltre il caldo dei regionali sprint

Domenica 9 giugno, nella città di Trani, circa 300 triathleti ci sono contesi il titolo di campione regionale nella gara sprint. Giunta alla seconda edizione, la manifestazione, organizzata dall’Associazione sportiva Tommaso Assi Trani, ha visto come protagonisti sei dei triathleti giallofluo. In Piazza Marinai d'Italia è stata allestita la zona cambio e alle ore 14:30 è stato dato il via alla manifestazione.
 

In una giornata calda e afosa, come quella di domenica scorsa, i nostri atleti si sono refrigerati per 750 m nelle acque del Mar Adriatico, essendo il nuoto la prima frazione della gara. Antonio Campanella è stato il primo dei nostri atleti ad uscire dall’acqua, sicuramente la disciplina a lui più congeniale, seguito da Gigi Labbate che ha condotto una discreta gara in acqua e da un Paolo Zazzera sicuramente più sofferente, forse anche perché reduce da gare ben più lunghe. Mentre Gianluca Intorcia, Eugenio Scagliusi e Antonio Zupo, sono rimasti un po’ più indietro.


In bici, Paolo Zazzera recuperava posizioni, pedalando per 20 km ad una media di 37 km/h in direzione Bisceglie, intanto Antonio Campanella perdeva qualche posizione e Gigi Labbate, ancora una volta, conduceva una discreta gara in bici mentre i restanti tre atleti giallofluo continuavano il loro inseguimento.


I 5 km finali di corsa sono stati una sofferenza per tutti gli atleti a causa del caldo asfissiante. In particolar modo per il temerario e coraggioso Eugenio Scagliusi, dato che solo il giorno prima, aveva partecipato a una “sei ore di corsa” che gli ha lasciato come ricordo delle profonde vesciche, ma il suo spirito di divertimento e goliardia e la non curanza della classifica finale, l’hanno spinto a terminare la gara con il sorriso, nonostante tutto.

Da sottolineare l’ottimo piazzamento (quarto posto) di Antonio Zupo nella onorabile categoria M6.
 

Gara veloce  ma molto impegnativa fisicamente, soprattutto in queste occasioni in cui le condizioni climatiche sfavorevoli la rendono ancora più faticosa. Onore, quindi, a tutti gli atleti Freedogs che non hanno rinunciato a presenziare a queste manifestazioni ben organizzare e con paesaggi e percorsi suggestivi che fanno ricordare quale terra meravigliosa sia la Puglia.

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Sponsor
Via Roma, 59 - 70013 Castellana Grotte (Ba) - C.F. 93027540728 - P.Iva 06696120721
solcom logo