Perta terzo assoluto, due podi di categoria: grande esordio Freedogs
in racconti di corsa  del 27 maggio 2019
di Nanni Di Vagno
Il racconto di corsa di Nanni Di Vagno per il duathlon sprint di Barletta, debutto della stagione della multidisciplina
foto Perta terzo assoluto, due podi di categoria: grande esordio Freedogs

Ed eccoci al primo vero appuntamento del 2016 con la multidisciplina: duathlon sprint di Barletta domenica 24 aprile. Allo start certo non poteva mancare un drappello del nutrito gruppo castellanese dei Freedogs, quest’anno con un'aria tutta nuova! E sì, perché quest’anno siamo tutti in ghingheri con un body nuovo di pacca degno degli atleti che lo indossano e con delle new entry tutto pepe che non hanno tardato a farsi spazio tra questa manica di pazzi chiamati triathleti.

Le premesse meteo della giornata non erano certo incoraggianti: previste temperature non propriamente estive ma cosa ancor piu preoccupante era prevista pioggia, e si sa, quando si mettono nella stessa frase le parole bici e pioggia, la stessa frase non può non terminare con un'imprecazione.
Tuttavia il meteo è stato più clemente, facendo registrare una giornata nuvolosa e “asciutta” ma con un vento leggero anzi leggerissimo, tanto leggero che per non perderci il buon vecchio Piero De Michele ho dovuto tenermelo per mano fino allo start.

La mattinata inizia come da programma e alle 8.30 ci si vede a Barletta con tutto il gruppo, caffettino di rito, macumbe varie, pronostici, body con gambe accorciate per il buon Vito "nudista" Perta, diversi accessi all’ufficio per registrare la contabilità (l’articolo è letto da minori ma i più avranno capito) e si arriva al fatidico colpo di pistola.

La preparazione dei mesi invernali, gli allenamenti, la fatica, il sudore, il dolore, i sacrifici, tutto è servito per affrontare questa stagione 2016 nel migliore dei modi, ed a pochi secondi dal via queste immagini di certo riaffiorano alla mente... per chi si è allenato ovviamente! il mio unico pensiero era il cornetto alla crema della mattina precedente, ma sorvolerò sui gustosi dettagli…

Noi Freedogs siamo tutti lì, a pochi centimetri l’uno dall’altro, siamo sì amici ma come dice Rosangela “in gara a mamm nan canosch a figghj” ed infatti allo start si scatena come al solito la bagarre e si inizia con la prima frazione: 5 km di corsa.  Io decido di prendermela un po’ più comoda chiudendo la prima frazione a 4’20’’ ovviamente essendo un corridore eccelso, sono l’ultimo della squadra. Ma il pezzo forte per me è la frazione ciclistica (20 km).
Arrivo in T1 bello carico pronto a fare un bel giro, casco, scarpe e via! Ma appena salito in sella mi accorgo che il venticello di cui parlavo prima era più forte del previsto: ho un gruppo ad un centinaio di metri ma sembrano chilometri. Tuttavia non demordo e continuo il forcing, anche perché poi chi cacchio se lo sente Fabio dopo?

Il percorso “a bastone” permette d’incrociare i compagni di squadra: il nostro super Vito Perta è secondo, subito dietro il campione monopolitano Michele Insalata e dietro a seguire tutto il drappello di scalmanati alla conquista dei secondi, ottima la prestazione anche di Domenico Dalena e di Fabio che sono davvero ben messi nei gruppi di testa. Subito dopo ci sono Tommaso Masciulli e Piero che combattono a denti stretti, alcuni di loro son riusciti a trovare un bel gruppetto e sfruttare un po' di scia, aiuto non di poco conto con quel vento. Per quel che mi riguarda invece sono lì che tra smadonnamenti vari cerco di guadagnare posizioni. Senza accorgermene, supero i miei competitor di categoria Antonio Pavone e Antonio Di Masi, ben piu avvantaggiati di me nella corsa, ma che pagano i chilometri in meno nella bici (e meno male aggiungo), al 10 km dopo 2 giri da solo riesco a prendere finalmente alcuni atleti e decido di riposare un attimo, faccio il 3° giro con loro e becco anche il guerriero Adriano, che nonostante avesse 250 bpm e una coronaria prossima al collasso non molla, lo incito ad aumentare il ritmo e a restare in gruppo ma in una ripartenza perde le ruote ed è costretto a qualche minuto di ritardo.

Finalmente ultimo giro e T2, cambio veloce e si parte per l’ultima fase 2.5 km run in cui bisogna raschiare il fondo del barile e dare tutto quel che è rimasto. Discorso valido ancora una volta per altra gente: io adesso sto maledicendo il cornetto della mattina precedente, bevo un bicchiere d’acqua al ristoro ma rischio di annegare in piedi! Tacci mia, mentre sono lì in un coacervo di bave e lacrime mi passa un gruppo di ragazzi superati poco prima in bici, uno di loro, che poi scoprirò essere il secondo classificato della mia categoria, mi da una pacca sul petto per motivarmi a continuare! Vorrei soffermarmi un attimo su questo gesto: un perfetto sconosciuto, ti incita in un momento di difficoltà durante una gara: un gesto per cui ho avuto anche modo di ringraziarlo a posteriori avendolo trovato su facebook. Lo ringrazio anche qui.

La frazione run sta per terminare, finalmente vedo l’arco finale, che metterà fine alle sofferenze, ed è fatta. Chiusa la prima competizione del 2016! All’arrivo trovo alcuni dei miei compagni di squadra sudati da fare schifo, ma questo rende solo l’abbraccio piu piacevole! Il mitico Vito Perta chiude la gara terzo assoluto dietro un grande Michele Insalata che ha controllato tutta la gara e un inarrestabile Marcello Roncone entrambi in forza alla O3. Ottimi piazzamenti per Domenico Dalena, Fabio D'Aprile e Piero De Michele che hanno venduto cara la pellaccia con buoni piazzamenti assoluti.
Io riesco a scippare un 3° posto di categoria, che per un “diversamente corridore” come me è oro. Buone anche le prestazioni delle new entry di Polignano, Paolo de Girardis e Luigi L’abbate alle prime esperienze con la multidisciplina, e buone anche le prestazioni di Adriano Schena, Antonio Di Masi, Antonio Pavone e Marcello. Il livello del movimento Fitri pugliese è senza dubbio salito, e questo puo solo far sperare in un futuro piu ricco e stimolante.

Condividi
  • facebook
  • google plus
  • twitter
Sponsor
Via Roma, 59 - 70013 Castellana Grotte (Ba) - C.F. 93027540728 - P.Iva 06696120721
solcom logo